Cosa vedere in zona


città d'arte

Gli itinerari possibili tra le città d'arte del centro Italia sono molti: Viterbo, la città dei Papi, Orvieto, a soli 18 chilometri da dove, per autostrada o ferrovia, si raggiungono in poco più di un'ora Roma e Firenze. Altrettanto vicini e ben collegati sono Siena e le città etrusche di Tarquinia e Tuscania. Attraversato il Tevere si entra in Umbria, incontrando subito Todi e Spoleto e poi Deruta, Perugia e le città francescane di Assisi e Gubbio.

tour guidati

Su richiesta organizziamo tour con guida ufficiale: mezza giornata €120; giornata intera €240.

Saremo sempre lieti di suggerirvi itinerari fra i magnifici palazzi e giardini storici della zona, e per chi ne ha bisogno possiamo fornire assistenza per prenotare transfer con autista o auto a noleggio.

Qui nei dintorni, la Tuscia Viterbese offre tante bellezze da scoprire fra palazzi storici e celebri giardini: il sontuoso Palazzo Farnese col suo parco-giardino a Caprarola; il Parco di Villa Lante a Bagnaia; a Vignanello l'imponente Castello Ruspoli col magnifico giardino all'italiana che la Principessa Claudia permette di visitare su appuntamento; La Scarzuola a Montegabbioni, e qui a Civitella d'Agliano, La Serpara, il parco-museo creato dall'artista svizzero Paul Wiedmer.


borghi & castelli

Altri luoghi da non perdere si trovano a pochi chilometri: il celebre “Parco dei Mostri” di Bomarzo ed il vicino borgo e castello Orsini. Arroccata su un vicino calanco argilloso, si trova Civita di Bagnoregio, il famoso “paese che muore”, un'isola d'argilla collegata alla “terraferma” solo da un lungo, ripido ponte sospeso.

Su uno scoglio di tufo invece poggia Orvieto, col bellissimo Duomo e con le profonde grotte etrusche da visitare.


acque termali

Viterbo, capoluogo della Tuscia, offre le sue celebri acque termali del “Bulicame” o dei “Bagnacci”: vasche naturali d'acqua leggermente sulfurea proveniente dalle sorgenti calde, oppure le Terme attrezzate e frequentabili anche d'inverno, con piscine scoperte alimentate da acque sorgive calde che offrono la possibilità di sfruttare altri trattamenti di salute o bellezza quali sauna, fangoterapia, massaggi.

Anche Saturnia, altra celebre stazione termale, è molto vicina e, per la natura vulcanica della regione, vi sono molti altri luoghi, meno noti ma assai suggestivi (Bagni San Filippo, Bagni Vignone, Terme di Orte) dove sono sfruttate le sorgenti calde.


mare & laghi

Il mare dell'Argentario o della Duna Feniglia sono a poco più di un'ora d'auto, ma si può ugualmente nuotare o praticare vela o windsurf nei vicini laghi vulcanici (entrambi oasi naturali) di Bolsena, dalle acque purissime, o il piccolo lago di Vico nel bel noccioleto dei Monti Cimini.

Nelle vicinanze di quest'ultimo è possibile approfittare del campo federale di golf “Le querce” di Nepi-Sutri. Per chi ama la montagna, invece, ci sono i magnifici boschi di faggi e castagni dei Monti Cimini o il Monte Amiata, in inverno gradevole stazione sciistica.